Ns. avvisi - Sopravvivenza e Vita Eterna

Vai ai contenuti

Ns. avvisi

Max Giunta presenta:
 
VIAGGIO NELLA MEDIANITA’
 
Percorso di formazione alla Medianità e all’esplorazione del Sé
 
 
Taranto
 
15-16 Ottobre 2022
 
18-19 Febbraio 2023
 
15-16 Aprile 2023


 
Percorso teorico ed esperienziale di 3 weekend adatto a tutti per conoscere i molteplici aspetti della Medianità e riconoscere le proprie capacità extrasensoriali riscoprendo i propri talenti spirituali.
 
 
La Comunicazione multidimensionale con i Mondi dell’Oltre non solo è possibile ma è a disposizione di chiunque abbia desiderio e intento puro nel cuore.

Per informazioni: Mariella Tangorra
tel. : 368 575127
SONO DISPONIBILI I DVD DELLO SCORSO CONVEGNO 2021.
COLORO CHE DESIDERASSERO AVERLO POSSONO RIVOLGERSI A : gemma@sopravvivenzaevitaeterna.it

LA NOSTRA ASSOCIAZIONE  HA RITENUTO DI OFFRIRE UN PICCOLO CONTRIBUTO  ALLE ASSOCIAZIONI CHE SEMPRE SI PRODIGANO PER AIUTARE  I PIU’ BISOGNOSI  DELLA NOSTRA CITTA’; QUESTO ANCHE NELL’INTENTO CHE I NOSTRI  SIMPATIZZANTI E AMICI FACCIANO ALTRETTANTO.
BASILICA CATTEDRALE DI TARANTO, Emergenza Covid/ Elena Modio. IBAN IT18R0311115802000000001123
- AMICI DI MANAUS, Emergenza Covid,
IBAN IT85Z0881715800004000003916
- ASSOCIAZIONE AMIC.A, Gabriella Ressa. Emergenza Covid IBAN IT29T0760115800001027153475
Grazie.   
Gemma Cometti

RICORDIAMO A TUTTI GLI AMICI E SIMPATIZZANTI DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE  DI DESTINARE IL 5x1000 DELLA VOSTRA DENUNCIA DEI REDDITI  SCRIVENDO NELL’APPOSITA CASELLA, IL NOSTRO CODICE FISCALE 90181970733
PER DARCI MODO DI CONTINUARE  LE NOSTRE ATTIVITA’ ANNUALI. GRAZIE.
COMUNICATO
L’ASSOCIAZIONE ONLUS SOPRAVVIVENZA E VITA ETERNA PROMUOVE IL 23° CONVEGNO SU “ CULTURA E SPIRITUALITA’” CHE SI TERRA’ NEI GIORNI 20/21/22 NOVEMBRE 2020. STIAMO LAVORANDO PER ORGANIZZARLO AL MEGLIO DELLE NOSTRE POSSIBILITA’ E SPERIAMO DI RIVEDERCI E RISENTIRCI PRESTO. IL PROGRAMMA SARA’ RESO NOTO IL PIU’ PRESTO POSSIBILE.
GRAZIE  E BUON PROSEGUIMENTO A TUTTI
RIFLESSIONI SUL TEMPO ATTUALE

Carissimi amici e amiche
Sono vicina a tutti voi in questo momento di prova in cui tutti dovremmo sentirci veramente fratelli e sorelle: poveri e ricchi,  giovani e anziani, abbracciati idealmente. Diceva mio figlio Davide che nessun bacio o abbraccio potrebbe paragonarsi all’unione dello spirito, e questo è ciò che oggi stiamo sperimentando.
Non è Dio che ci manda flagelli; Lui ci ama più di quanto noi possiamo immaginare; in caso contrario non servirebbe pregare un Dio tanto crudele. Un’altra frase giunta dalla dimensione spirituale: “Gara di distruzione fa l’uomo”
“Forse” impareremo qualcosa da questa tremenda prova: i ricchi si renderanno conto che il denaro non serve sempre e comunque,  che siamo tutti uguali, nelle vicende della vita come nella morte, – “forse” potremmo riscoprire la gioia e l’intimità della famiglia riunendoci per parlare e conoscerci meglio mettendo da parte anche i mezzi tecnologici che a volte si rivelano portatori di falsi allarmismi e notizie non esatte; “forse potremmo riscoprire il piacere della lettura, specialmente laddove i giovani di oggi ne sono lontani e lo stesso vale per la “ buona musica”, dimenticando per un po’ Sanremo? Riscopriamo la melodia , quella che esprime dolcezza e amore e perché no, la lirica, quella che la maggior parte dei giovani ignora completamente.
Parliamo…parliamo…che i genitori e i figli si confrontino fra loro …che i giovani ascoltino i nonni “ forse “ portatori di vecchia ma valida saggezza. Essi potrebbero raccontare cose che voi ignorate: le privazioni di una guerra . le code per riturare una piccola razione di pane o altro; la paura dei bombardamento e delle tante innocenti vittime cadute, non esclusi i bambini. Qualche nonno potrà raccontare delle battaglie perse o vinte combattendo in prima linea e qualche nonna o bisnonna l’offerta volontaria della loro fede d’oro alla patria. A quei tempi l’inno d’Italia era nel cuore di tutti!
Ascoltiamo anche i bambini e riscopriremo limpidezza e sincerità; sono l’immagine di una spiritualità pura e dedichiamo a loro più tempo di quanto in passato ci è stato concesso fare, oggi che dobbiamo                   
necessariamente rimanere più tempo a casa.
Diciamo spesso che il tempo vola; certo oggi ci sembrerà il contrario, ma vi assicuro che guardandomi indietro , io ottantottenne, aspetto con fiducia che oggi e nei giorni futuri, il tempo non cambi i suoi ritmi veloci.
Abbiate fede, passerà presto, anche se lascerà il dolore per le vittime che questo malanno si sarà portato dietro. Preghiamo per coloro che sono soli e che nella solitudine soffrono più di noi; preghiamo per tutti coloro che sono più deboli e che soccombono; restiamo  uniti, solidali e ne usciremo più forti e “ forse” migliori.
Grazie.     
Gemma Candida De Matteo Cometti

Si rende noto a tutti gli amici dell’Associazione che il giorno 31 gennaio si terrà la presentazione del libro di Gemma Cometti : “ UN TUFFO NEL PASSATO – FRAMMENTI DEL PRESENTE” edito da Scorpione Editrice.
Alla libreria UBIK in via Nitti, 27 - Taranto alle ore 18,30 . La presentazione avverrà a cura della docente Josè  Minervini e Nello De Gregorio. Presenti l’Editore e Gemma Candida De Matteo Cometti la quale ha scritto questo volume per riportare alla luce  e far conoscere la storia dei suoi primi 40 anni e le sue origini.

E' in vendita il nuovo libro di Gemma Cometti

"Un tuffo nel passato
Frammenti del presente"



Per qualsiasi informazione o acquisto inviateci una mail :




Torna ai contenuti